Quando Masaru Ibuka fondò la Sony nel 1946 non aveva soldi, nonostante aveva prodotti, non aveva brevetti e non aveva neanche contatti. Ma aveva un’idea. E l’idea era quella di creare un luogo di lavoro dove gli ingegneri potessero provare la gioia dell’innovazione tecnologica, essere consci della loro missione nella società e lavorare finché ne avessero voglia. È un’idea molto innovativa per l’epoca, che si fonda sul principio per cui il contesto in cui si lavora e, soprattutto, la motivazione che ci spinge a fare il nostro lavoro valgono di più delle competenze, dell’esperienza o delle risorse. Ed è vero. Le competenze cambiano e le risorse si esauriscono ma la motivazione, se è condivisa, rimane e anche quando non si ha nulla, è il punto di partenza per costruire tutto il resto.

“Se vuoi costruire una nave non stimolare la gente a raccogliere legna, non dividere il lavoro e non dare ordini. Piuttosto, insegna loro l’amore per il vasto mare.”

— A. de Saint-Exupéry

Uno spunto su come motivare le persone.

Il modo migliore per motivare le persone con cui lavori è far capire loro l’importanza del loro ruolo. Farle sentire importanti per quello che fanno. Metterle nelle condizioni di vedere il proprio lavoro come qualcosa di significativo.

In quest’ottica, gli incentivi o le ricompense rischiano di ridurre le nostre possibilità. Vanno bene per compiti molto semplici in contesti prevedibili ma non per compiti complessi in contesti imprevedibili. E visto che qualsiasi settore è sempre più complesso e imprevedibile, è meglio puntare sulla motivazione rispetto che sulla ricompensa.

In un TED (che ti consiglio di vedere), Dan Pink propone un’alternativa al vecchio metodo del “bastone e della carota”, basata su tre elementi: autonomia, padronanza e scopo. Autonomia, intesa come l’esigenza di dirigere la nostra vita. Padronanza, come il desiderio di migliorarci costantemente in qualcosa che conta. E scopo, come la pulsione a perseguire ciò che facciamo per servire qualcosa di più grande rispetto a noi. Sono queste le pietre angolari di un sistema operativo totalmente nuovo per le nostre imprese. Non i benefit o i premi aziendali.